I tre cannoni furono utilizzati dagli altamurani per difendere la città dall'assalto delle truppe sanfediste del cardinale Fabrizio Ruffo nelle giornate dell' 8, 9 e 10 maggio 1799.
Sono passati alla storia con i nomi di PEZZENTE, DENTAMARO, SFRATTACAMPAGNA. I cimeli furono inviati nel 50° anniversario dell'Unità d'Italia a Napoli per l'allestimento della "Mostra dei ricordi storici del Risorgimento Meridionale d'Italia" inaugurata il 25 maggio 1911. Non più ritirati, furono conservati in alcuni ambienti sotterranei del Museo Nazionale di San Martino.
Dopo varie traversie, tornarono per interessamento dell'A.B.M.C. ad Altamura. Attualmente sono collocati in via provvisoria presso la sala conferenze dell'Ente.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Themeforest themes