A.B.M.C.


Vai ai contenuti

Storia

Il Museo Civico > Il cofanetto limosino

È uno dei reperti più pregiati ed antichi presenti tra i materiali museali e proviene dal Museo civico ottocentesco della città.
Il cofanetto limosino di Altamura è un reliquario a smalto e rame dorato, tipico prodotto della oreficeria medievale di
Limoges. È costituito da una cassa in legno di quercia sagomata a forma di tempietto ad una navata, coperto da un tetto a spiovente, poggiante su quatto peducci cubici angolari rivestiti in rame dorato.
La decorazione a smalto delle piastre è ottenuta mediante escavazione della lamina (tecnica dello
champlevé) e per immissione dello smalto in polvere, attaccato al rame per fusione. Le figure sono ottenute risparmiando la superficie del metallo; i colori, armoniosi e delicati, comprendono il blu, il turchese, il verde, il giallo, il violetto, il rosso porpora. Le scene, tratte dalla Passione di Cristo, raffigurano la Presentazione al tempio e la Crocifissione. Ai lati si trovano figure ieratiche di santi
L’oggetto, datato al XII secolo, custodiva qualche frammento della Croce di Gesù e potrebbe essere appartenuto alla Basilica di S. Nicola di Bari e giunto ad Altamura come dono di qualche alto funzionario angioino o dello stesso re Roberto d’Angiò.

















scarica la brochure (1,5 MB) PDF


Home Page | Chi siamo | L'Archivio | La Biblioteca | Il Museo Civico | La Rivista storica | I beni immobili | Attività | Mappa del sito


Menu di sezione:


webmaster giuseppe pupillo | abmcaltamura@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu